Come fare un tatuaggio?

Quando si decide di farsi un tatuaggio oltre alla motivazione, è bene sempre capire come viene effettuato e a cosa si va incontro. Bisogna prestare attenzione e prendere delle precauzioni di sicurezza, sapendo a chi ci si rivolge e prendersi cura del tattoo dopo che è stato eseguito.

Ecco una guida che spiega il procedimento che precede un tatuaggio.

Se vi state chiedendo come fare un tatuaggio? Ecco una semplice guida. Deciso il disegno del tatuaggio, è necessario esibire un documento di riconoscimento e fornire i propri dati personali, compreso di numero di telefono ed indirizzo,la scelta delle condizioni di pagamento cambia a seconda dello studio, è bene assicurarsi che venga rilasciata una ricevuta. Compilati i documenti necessari, si è pronti per il tatuaggio.

La zona del corpo scelta per il tatuaggio sarà pulita, disinfettata e rasata e sarà applicata un pò di pomata sul transfer design. Il tatuatore potrà scegliere di usare differenti tipi di aghi a seconda del tatuaggio scelto, sono chiamati magnums, creati proprio per le sfumature e per i colori.

Come viene fatto un tatuaggio

Nello specifico, il tatuaggio viene fatto con dei pigmenti colorati che vengono iniettati sotto la pelle con specifici strumenti, coinvolgendo i primi strati dell’epidermide, quindi non si arriva nella parte più profonda della pelle, dove è il tessuto connettivo pieno di vasi sanguigni. Si può utilizzare un solo ago, o una serie di aghi in contemporanea. Per tale operazione, gli aghi sono su un apparecchio che li fa penetrare nella cute in modo veloce e ripetuto. La procedura viene fatta senza anestesia e non causa dolore a seconda della zona.

Cosa avviene quando il lavoro è terminato

Terminato il lavoro, la parte verrà pulita, è importante che il tatuaggio venga curato con attenzione, come si è soliti fare con una normale ferita. Basta l’applicazione di uno strato protettivo di pomata sul tatuaggio, prevenendo così l’invasione dei batteri che sono presenti nell’ aria che potrebbero causare un’ infezione.

In seguito va applicato un bendaggio, e bisogna assicurarsi che sia ben chiuso, è necessario che venga tenuto abbastanza sulla parte interessata. Seguire bene le istruzioni del tatuatore è molto importante per la cura del tattoo.

L’artista fornirà sicuramente le indicazioni necessarie per la cura del tatuaggio, fornite sia verbalmente, che mediante un foglio illustrativo da portare con se.

Si avrà così la propria responsabilità sulle buone condizioni del tatuaggio e sulle giuste cure, il tatuatore difatti, non avrà colpe se non sono state eseguite le indicazioni fornite e si causerà addirittura un’infezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *