Città d’arte d’Italia

Una delle città d’arte più famose d’Italia è Firenze, considerata la culla mondiale dell’arte e dell’architettura. Legata indissolubilmente alla famiglia de Medici, è la città in cui si è soliti far risalire le origini di quel movimento artistico detto Rinascimento, che l’ha resa Patrimonio dell’Unesco.

Ogni giorno, tra le sue strade, turisti provenienti da ogni parte del mondo, percorrono le stesse vie che un tempo furono calpestate dai più celebri artisti della storia, quali Dante, Michelangelo, Leonardo da Vinci.

Le sue Piazze, le sue sculture, le sue chiese e i suoi musei racchiudono un patrimonio di incommensurabile valore. Oltre a questo però, non possiamo dimenticare che Firenze è una città viva e non solo un museo a cielo aperto. Tra le rive dell’Arno, cultura, sapori ed eventi si fondono in un tutt’uno di magico. Ma quand’è che conviene andare per goderne appieno del clima e delle sue bellezze?
La sua particolare posizione, chiusa in una sorta di conca tra le pendici dell’appenino, favorisce un clima piuttosto freddo d’inverno, con temperature che arrivano spesso sotto lo 0, e assai afoso durante l’estate con picchi fino a 40°. Ciò è dovuto alla particolare conformazione del territorio che rende tutta la zona molto poco ventilata.
Per questo motivo, il periodo migliore per visitarla è la primavera o il fine estate, quando la temperatura è ancora gradevole.

Nonostante questa variabilità nel clima, non c’è un periodo più o meno adatto per visitarla al riparo delle flotte di turisti. Il suo nome, infatti, attira viaggiatori praticamente in ogni giorno dell’anno. In particolare però i periodi più affollati sono, senza dubbio, l’estate e durante le festività di Pasqua e Natale. I mesi meno affollati invece sono solitamente marzo e novembre quando, nonostante il clima non sia particolarmente rigido, è tuttavia piuttosto piovoso.
E’ proprio durante questi due mesi che una camera d’Hotel Firenze centro può essere trovata a buon prezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *