Addio a scopa e paletta: ecco i nuovi robot aspirapolvere

Avere una casa pulita ed ordinata con poca fatica è il sogno di tutti, ma bisogna anche ammettere che, è un po’ un’utopia.

La polvere si accumula ogni singolo giorno, e non solo quella.

Avere una routine ben precisa nelle proprie pulizie è la chiave vincente per riuscire ad avere una casa pulita e con una perdita di tempo ed energie minima.

Il progresso, poi, ha portato nel commercio un nuovo strumento di cui sicuramente ti innamorerai al primo sguardo.

Stiamo parlando del robot aspirapolvere, un oggetto che pulirà il tuo pavimento in maniera totalmente autonoma togliendoti, così, un bel impegno.

Ti sembra un sogno? No, non lo è. Puoi pure darti anche un pizzicotto, perché è la realtà.

Ti basterà acquistare uno dei miglior robot aspirapolvere in commercio, programmarlo, ed al resto penserà a tutto lui.

La cosa ti sta incuriosendo vero? Cerchiamo di conoscere un po’ meglio questo strumento.

 

Robot aspirapolvere: tutto quello che c’è da sapere

L’arrivo dei robot aspirapolvere nel mercato è abbastanza recente.

Andando indietro nel tempo, infatti, si trova il primo modello messo in vendita nel 2002.

Da quell’anno, il robot aspirapolvere, di strada ne ha fatta davvero moltissima.

Un apparecchio domestico addetto alle pulizie sempre più apprezzato e sempre più evoluto.

Il fondatore ufficiale è il celebre marchio: iRobot, che è davvero un colosso in questo settore.

 

Robot aspirapolvere: iRobot Corporation

La iRobot Corporation è nata nel 1990 con lo scopo principale di creare e progettare nuove tipologie di robot mai viste prima.

Dal 1998 tutte le sue forze si concentrano sulla creazione di robot militari da poter essere utilizzati dai diversi soldati per agevolarne la vita, già difficile, durante le loro trasferte.

Da quel momento avviene la vera svolta della società, tanto che nel 2002 decide di affacciarsi anche al mondo delle pulizie domestiche.

I primi robot aspirapolvere hanno un grande successo, ed ancora oggi sono tra gli apparecchi più desiderati da casalinghe e non.

 

Robot aspirapolvere: la sua evoluzione

Se dovessimo guardare il primo modello messo in commercio con l’ultimo arrivato nel mercato, vedremo subito come l’evoluzione ed il progresso siano la forza vincente di questo settore.

Ogni anno esce un nuovo modello che spiazza tutti per le sue nuove caratteristiche e funzionalità.

iRobot non è più il solo marchio, anche se resta comunque il numero 1 in questo campo, ma si sono aggiunti altri concorrenti come ad esempio: Xiaomi, ILIFENeato Robotics.

Anche altri marchi più comuni hanno deciso di aggiungere nei loro apparecchi anche dei robot aspirapolvere, per esempio Samsung, LG, Ariete, ecc.

La concorrenza, si sa, stimola sempre il progresso, e da un semplice robot autonomo che aspira la polvere si è arrivati ad avere un robot aspirapolvere sempre più funzionale ed interattivo.

Ecco quindi apparire sul mercato modelli che:

  • aspirano la polvere
  • lavano il pavimento
  • si ricaricano in maniera autonoma una volta scarichi
  • si svuotano da soli una volta che il serbatoio è pieno
  • si muovono nello spazio in maniera intelligente ed intuitiva grazie a sensori e mappe registrate
  • possono essere attivati e spenti anche a distanza attraverso messaggi o social network

Insomma, i robot aspirapolvere sono sempre più avanzati e sono la soluzione perfetta per chi vuole avere una casa pulita con la minor perdita di tempo in assoluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *